Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Gabriele

45 anni, consulente aziendale di Arezzo

E adesso testa bassa e pedalare, chi dimentica è complice.

La mia specialità
Secondo
Buon appetito!
Buon appetito!
Spellare e tagliare i peperoni a julienne. Sbucciare e tagliare le pat...
Difficoltà: Media
Scopri tutto sull'ingrediente:

Gabriele MasterChef 4 2014

Biografia di Gabriele

Sono nato a Salerno e ho 45 anni. All'età di 5 anni i miei genitori, dopo che mio padre vinse un concorso come infermiere, si trasferirono ad Arezzo. Sono figlio unico e ho trascorso un’infanzia un po' solitaria, ma anche serena; malgrado mio padre fosse spesso assente, ho bellissimi ricordi del tempo trascorso con lui. Conseguita la maturità scientifica, decisi di andare a lavorare, finché nel 1998 ricevetti un’offerta lavorativa che mi portò a diventare Credit Manager di un operatore di telefonia fissa nazionale. Nel 2010 finì anche quest’avventura e nel frattempo sono diventato un consulente aziendale.

Ho molti hobby tra cui lo snowboard, il collezionismo, la musica, i viaggi, la lettura, le auto, il tiro di precisione. Ho una grande passione per la cucina, che nasce dall'esigenza di un’alimentazione particolare: per vincere il mio imbarazzo e quella brutta sensazione di diversità, in punta di piedi e con i giusti consigli di mio zio, ho iniziato a cucinare. Attraverso la cucina si possono dire delle frasi bellissime, si può sedurre una donna, si può esprimere il proprio amore per le persone care, si possono regalare sorrisi e far star bene le persone. La cosa più bella è che la cucina non potrà mai regalare una nota di tristezza.

Quando sto male o quando sono triste e mi sento solo basta andare in cucina, e man mano che i rumori e gli odori si propagano intorno a me, come per magia tutto ciò che mi fa male sparisce e torna il sereno.

Vorrei che la cucina diventasse il mio lavoro, vorrei poter rimediare all'errore commesso da ragazzo quando non ebbi il coraggio di fare la scelta giusta e invece di fare l'alberghiero scelsi il liceo scientifico che mi portò su tutt'altra strada.

Mi piacerebbe moltissimo poter lavorare in brigata con una delle nostre eccellenze della ristorazione, poter crescere ancora per poi provare a realizzare la mia idea di ristorazione.

Vorrei aprire un locale che possa diventare una seconda casa per chi lo frequenta, un posto dove potersi rilassare e trascorrere del tempo, magari immersi nel verde. Vorrei creare un piccolo rifugio dove perdersi tra sapori e relax. Vorrei poter personalizzare il menù secondo i gusti di ciascuno dei frequentatori, scegliere con loro gli alimenti… insomma, viziarli e coccolarli.

Presentazione di Gabriele

Curiosità su Gabriele

Sei innamorato? Per essere innamorati occorre prima amare se stessi.

Raccontaci la tua giornata tipo: Mi alzo la mattina intorno alle 7, una bella colazione italiana nella calma di casa e poi via con il lavoro. Ho la fortuna di poter lavorare anche da casa quando non sono impegnato nelle sedi dei clienti e, quando questo accade, la giornata è decisamente buona ,visto che amo la natura e il verde e che casa mia è un tipico casale toscano del ‘700. Se gli impegni me lo permettono, alla giusta ora scendo in cucina e preparo qualcosa di semplice e veloce per pranzo. Poi riprendo il mio lavoro oppure mi dedico ai lavoretti di casa o al mio orto, ai miei olivi e ai miei hobby. Non manca mai della buona musica e un buon bicchiere di vino. Anche se stare dietro all'orto talvolta è impegnativo e stancante, le soddisfazioni che mi regala con i suoi sapori, la calma e la serenità che mi infonde mi ripagano ampiamente della stanchezza. Durante il periodo estivo verso il tramonto è ora dell'irrigazione, in parte manuale e in parte automatizzata. Di sera una bella cenetta preparata da me, quando non vado dai miei o quando non la prepara Alikh che mi ha aiutato e mi aiuta molto. D'inverno il caminetto è sempre acceso, mentre d'estate il fuoco è presente almeno il fine settimana nel forno a legna o nel barbecue che mi sono costruito da solo con l'aiuto di due cari amici. Di sera non disdegno un po' di TV, un buon libro e della buona musica. Il week end è il momento in cui amo dedicare la maggior parte del tempo alla cucina, partendo dal rito della spesa.

Chi non ha mai smesso di credere in te? I miei genitori che amo incondizionatamente e ai quali devo tantissimo. Alikh, una persona fantastica, dalla bontà e dalla dolcezza infinita che definisco un pezzo del mio cuore per tutto quello che abbiamo passato e per quanto mi è rimasta vicino anche nei momenti più difficili. Poi alcuni amici fidati e la mia gattina Fiordaliso, che è la mia principessa.

Cosa ti spaventa? Questa è una bella domanda! Mi spaventa non provare più nulla: sensazioni, sentimenti, paure, brividi... Mi spaventa il silenzio assordante che ti circonda quando scopri che tu per primo non credi in te.

Come nasce la tua passione? Da piccolino, quando vedevo il mio papà lavorare come cameriere a Salerno. Da mio zio, il primo Chef nella mia vita, dai suoi racconti e dalle passeggiate con lui quando mi portava a fare la spesa. Dalla mia nonna, che già dal giorno prima che io arrivassi a casa sua preparava le cose che sapeva che mi piacevano di più. Dalla necessità di alimentarmi in un determinato modo a causa di problemi di salute. Per tanti anni andare a cena da amici o fuori è stato un po' un problema perché mi sentivo un diverso e così preferivo inventare scuse specialmente se il menù della cena non era adatto a me.

Il tuo piatto forte: Pasta e fagioli, la tagliata, il ragù, la pizza, i calzoni fritti, paste al forno, le polpette... e altro ancora.

Lo chef a cui ti ispiri: Vi arrabbiate se vi dico mio zio? È stato lui a insegnarmi per primo ad amare le materie prime e a prediligere la semplicità. Allo stesso tempo mi sento "vicino" a Chef Barbieri, che ritengo essere un po' il Mago Merlino della ristorazione italiana per l'italianità, la semplicità e la grandezza dei suoi piatti. Ovviamente i miei piatti non reggono minimamente il confronto, devo ancora crescere! Vorrei un giorno potermi avvicinare alle cucina di Chef Cracco, ma per adesso non posso fare altro che guardarlo. Potrei definirlo il Leonardo da Vinci della cucina italiana, mentre io mi sento ancora un praticante alle prime armi.

L’ingrediente che non può mai mancare nella tua cucina: Farina e carne

Sogno nel cassetto: Poter entrare nel mondo della ristorazione in punta di piedi e crescere per provare a proporre la mia idea di ristorazione.

Raccontaci un tuo aneddoto divertente legato alla cucina: Da piccolino ero così goloso di polpette fritte da volerle mangiare praticamente sempre, cosa ovviamente impossibile. Così, all'età di circa 12 anni imparai di nascosto a farle e quando rimanevo solo a casa me le facevo fingendo poi che nulla fosse successo. Ovviamente fui scoperto quasi subito.

Che musica ascolti mentre cucini? Ho delle playlist che alterno a seconda del mio umore. Spessissimo ascolto blues o in alternativa Rock, Heavy Metal, musica italiana o altro ancora; dipende anche da cosa cucino.

Cosa significa per te MasterChef? La speranza di un futuro migliore. Il mio biglietto di sola andata per il fantastico mondo della ristorazione. E la possibilità di poter aiutare chi non è stato fortunato come me.

Cosa ti piacerebbe si dicesse di te come chef? Sarebbe bello che la gente dicesse di me che so regalare sorrisi e gioia con i miei piatti.

Il voto che ti dai come chef: 6. Credo di saper cucinare ma se guardo davanti a me vedo ancora tanta strada da percorrere e sono qui per questo, per crescere e per portare quel 6 a un bel 9.

Tutte le news su Gabriele

 
MasterChef Italia
MasterChef Italia

Sky YAM Endemol Shine Group

Cerca su Sky

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...