Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

25 gennaio 2019

Informazione Pubblicitaria

Una sfida a 4 con il re delle carni bianche: il pollo Campese

Quando rimangono solo due grembiuli per l’ingresso ufficiale nella cucina di MasterChef Italia 8, le sfide sono tutt’altro che semplici.

La posta in palio è altissima e Gesuino, Gerry, Laura e Gloria si sono sfidati sezionando un pollo Campese, scegliendo la parte preferita e cucinandola per guadagnarsi il grembiule che cambierà per sempre la vita di ogni aspirante chef.

I vincitori della sfida sono Gerry, il maniscalco amante del Texas, e Gloria, la mulettista friulana che a 40 anni ha deciso di stravolgere completamente la sua vita in fabbrica.

La dimestichezza di Gerry nell’operazione di taglio del pollo, cattura positivamente l’attenzione dei giudici che ne apprezzano tecnica e velocità.

Gloria, invece, sembra essere un diesel della cucina, ci mette un po’ a carburare ma poi propone un piatto che corre veloce verso la conquista del grembiule.

Entrambi gli impiattamenti soddisfano lo sguardo attento dei giudici; Gloria propone un appetizer (così come lo definisce Chef Barbieri), composto da una leggera spuma di fieno e panna arricchita da qualche goccia di miele, il tutto è diretto da un involtino di petto di pollo farcito con gamberi accompagnato dalla dolcezza della cipolla caramellata. La sinfonia della ricetta vale per Gloria l’ingresso nella cucina più importante d’Italia.

Gerry stupisce prima per la presentazione delicata del suo piatto, in contrasto con la sua personalità così forte e autentica, poi conquista il palato dei giudici con una doppia cottura del pollo dal gusto importante e saporito.

Il protagonista di questi due piatti è il pollo Campese Amadori, allevato a terra senza uso di antibiotici dalla carne delicata e saporita che ha permesso ai due concorrenti di entrare a far parte della rosa dei 20 dell’ottava edizione di MasterChef.

Con Il Campese, Amadori punta sulla sicurezza alimentare garantendo profili nutrizionali equilibrati e il benessere animale. Si tratta di un pollo allevato all’aperto che ha una resa straordinaria in cucina grazie alle sue carni sode e consistenti che conferiscono alle ricette un gusto davvero eccezionale!

Amadori, azienda leader nell’agroalimentare italiano e specialista nel settore avicolo da oltre 50 anni, alleva queste razze senza farine e grassi di origine animale, ma solo con prodotti vegetali a base di cereali, soia e sali minerali, lontano dal mondo degli OGM.

Durante tutte le fasi di lavorazione del pollo Campese, Amadori utilizza solo energia proveniente da fonti rinnovabili, scelta aziendale che rappresenta uno dei punti fondamentali nel progetto di sostenibilità del sistema produttivo. La Puglia è la regione scelta da Amadori per la realizzazione del Campese, territorio italiano che si contraddistingue per il clima temperato, con un inverno mite ed un’estate calda e secca. Questo progetto ha rappresentato per la Puglia un valido sostegno economico, una significativa occupazione e un’alta integrazione al reddito agricolo, obiettivi che l’azienda intende sviluppare anche in futuro attraverso importanti investimenti.

Non vi resta che provare le ricette di Gloria e Gerry con Il Campese Amadori… il pollo buono che fa bene all’Italia!

 
MasterChef Italia
MasterChef Italia

Sky YAM Endemol Shine Group

Cerca su Sky

Hai dimenticato i tuoi dati di accesso? Clicca qui

Non sei registrato? Registrati ora

Recupera il tuo Sky iD
Recupera il tuo Sky iD
Recupera password
Ti informiamo che a breve riceverai una e-mail che ti permetterà di modificare la tua password
Aggiorna indirizzo email
Calcola codice fiscale
Aggiorna indirizzo email
E' stata inviata una email di conferma al nuovo indirizzo che hai specificato, la procedura di aggiornamento sarà completa non appena selezionerai il link di conferma.
Aggiorna indirizzo email
Si è verificato un errore durante la procedura di aggiornamento. Riprovare più tardi
Caricamento in corso...